Una casa in dono per una mamma e i suoi bambini

Grazie a questa casa una mamma ha potuto realizzare il sogno di ricongiungersi con i suoi bambini.
E' il dono di una coppia di anziani signori che preferisce restare anonima perché, spiega: ”Il bene si fa, senza luci e senza clamori”.

 

“Ho sempre pensato che la casa, un luogo sicuro in cui tornare ogni sera, sia indispensabile per la crescita dell’individuo. A maggior ragione oggi, quando il problema dell’abitazione è sempre più drammatico per tutti, italiani e non. Mia moglie e io siamo anziani e senza figli. Avevamo un piccolo alloggio in una zona tranquilla, abbiamo pensato di donarlo a Progetto Arca perché ci sembrava una realtà vicina a chi ha bisogno di un appoggio e di un aiuto”.

A firmare questa lettera sono G. e D., marito e moglie, sostenitori di Progetto Arca da lunga data.
Hanno accolto l’invito a raccontare la loro storia ma desiderano rimanere anonimi.
Capelli imbiancati e sorriso aperto, basta ascoltarli per capire che aiutare gli altri, per loro, è una disposizione naturale.
“Al rientro da ogni gita scolastica”, ci racconta D., insegnante oggi in pensione “il rifugio per senza dimora di Fratel Ettore era una tappa fissa. Là, grazie all’iniziativa di una collega, facevamo lasciare ai ragazzi i pranzi al sacco avanzati”.

Qualche anno fa l’incontro con Progetto Arca. “Ci è piaciuta subito la vostra concretezza nell’affrontare i problemi”.

Da quando ha smesso di lavorare, G. si rifugia a leggere e a scrivere nel suo studio pieno di libri, che però con gli anni è diventato scomodo da raggiungere. Vendere sarebbe la scelta più semplice, ma la coppia decide di donarlo.

Citando La Giornata di uno scrutatore di Italo Calvino, G. motiva così la decisione: “Contano due principi: non farsi mai troppe illusioni e non smettere di credere che ogni cosa che fai potrà servire”.

Oggi, nell’appartamento donato da G. e D., abita una mamma che aveva bisogno di una casa per ottenere il ricongiungimento ai figli. Il mondo si inizia a cambiare anche così. Con un gesto non scontato, che ha restituito una mamma ai suoi bambini.

 

 

 

Per migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito web utilizza cookie, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione, acconsenti al loro utilizzo.
Per saperne di più, consulta la nostra Cookie Policy