Post-Acute, dove curiamo chi non ha casa

 

Venti posti letto e un’equipe di 18 professionisti, tra medici, infermieri e personale socio sanitario, per un'assistenza medico sanitaria h24 che cura una media di 230 malati senza dimora ogni anno.
Post-Acute è la prima struttura post-ospedaliera in Italia che permette a chi è stato dimesso da un ospedale, ma non ha una casa né una rete familiare di appoggio, di rimanere in un ambiente protetto dove portare a termine le cure indispensabili a una guarigione completa.

Chi è senza una casa è da tre a sei volte più esposto al rischio di ammalarsi rispetto a chi ce l’ha. In Post-Acute curiamo i malati senza dimora che sono nella fase delicata della convalescenza e hanno ancora bisogno di ricevere cure mediche, infermieristiche o assistenza nell’assunzione di farmaci per il pieno recupero psico-fisico.

Parliamo di persone - soprattutto uomini, italiani e stranieri, di età mista tra i 40 e i 60 anni - che soffrono di varie patologie come infezioni acute alle vie respiratorie, malattie della pelle, ma anche tubercolosi, casi chirurgici e cirrosi, e che sarebbero esposte a inevitabili ricadute e nuovi ricoveri, se tornassero a vivere in strada dopo le dimissioni dall’ospedale.

Il servizio, nato in via sperimentale nel 2012 da una partnership tra Progetto Arca e Medici senza Frontiere e dal 2014 gestito in autonomia dalla Fondazione, è convenzionato con Regione Lombardia e riceve segnalazioni di pazienti dalle principali strutture ospedaliere della città e della regione con la collaborazione di ATS città di Milano e Comune di Milano.

Su tutti gli ospiti accolti nel 2017, il 93% delle persone dimesse non è tornato in strada: il 47% di loro ha intrapreso un percorso di reinserimento sociale in una delle strutture di accoglienza nostre o di altre organizzazioni, il 33% ha potuto accedere ad altre unità di offerta quali RSA/RSD, Hospice, Centri di Riabilitazione e cure domiciliari e il 20% è tornato a vivere a casa, di amici o familiari.

 
 

NEWS CORRELATE

Il 10 febbraio vieni in farmacia e dona un farmaco

Il 10 febbraio vieni in farmacia e dona un farmaco

Visite oculistiche per chi ha più bisogno. L'iniziativa di Luxottica e OneSight

Visite oculistiche per chi ha più bisogno. L'iniziativa di Luxottica e OneSight

A colloquio con Elio Renesto, medico del Centro Post Acute per Homeless

A colloquio con Elio Renesto, medico del Centro Post Acute per Homeless

L'11 febbraio è la Giornata di Raccolta del Farmaco

L'11 febbraio è la Giornata di Raccolta del Farmaco

Dona un farmaco a chi non può curarsi. Questa estate, con DoLine

Dona un farmaco a chi non può curarsi. Questa estate, con DoLine

Post Acute Homeless, letti e cure per chi non ha una casa

Post Acute Homeless, letti e cure per chi non ha una casa

Salute senza dimora. Intervista a Peter Cockersell

Salute senza dimora. Intervista a Peter Cockersell

Prev
 

Per migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito web utilizza cookie, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione, acconsenti al loro utilizzo.
Per saperne di più, consulta la nostra Cookie Policy