A Milano apre l’Hub per la prima accoglienza dei profughi ucraini

Gestito da Progetto Arca e Protezione Civile, vicino alla Stazione Centrale, offre assistenza 7 giorni su 7 ai profughi ucraini che arrivano in città.

 

Apre l’Hub per la prima accoglienza dei profughi ucraini a Milano. È gestito da Progetto Arca e Protezione Civile Comunale nel sottopasso Mortirolo vicino alla Stazione Centrale, e offre assistenza, sette giorni su sette, alle persone in fuga dalla guerra che arrivano in città.

Nei locali dell’Hub, gli stessi dove sette anni fa siamo stati impegnati in prima linea nell’accoglienza di migliaia di migranti di passaggio a Milano, i cittadini ucraini possono subito fare un primo screening sanitario, grazie al punto tamponi di Ats, ottenere informazioni sull’accoglienza e sulle modalità di segnalazione della propria presenza sul territorio italiano grazie alla presenza di mediatori di lingua ucraina, ricevere un pasto caldo, abiti nuovi di ricambio e levarsi di dosso un po’ della fatica di un viaggio disperato e spaventoso.
Allestito anche uno spazio dove i nostri volontari intrattengono e fanno giocare i più piccoli in attesa del trasferimento con le loro mamme nelle strutture preposte all'accoglienza.

L'Hub è operativo da pochi giorni ma già tante sono le persone, soprattutto donne con bambini, che sono transitate da qui. Hanno visto l’orrore della guerra e arrivano dopo un viaggio che è durato giorni, si sono spostate a piedi, in treno, su pullman, stringono i figli per mano, nell’altra la valigia con il poco che hanno potuto portare via con sé. Al momento la maggior parte di loro troverà ospitalità da parenti e amici e ha bisogno di un luogo sicuro in città dove fermarsi per qualche notte. Noi siamo pronti a potenziare l'accoglienza per far fronte a nuovi arrivi.

Abbiamo completato i lavori di ristrutturazione e di adeguamento degli spazi del nostro Centro di via Stella a Milano che è pronto ad accogliere 50 persone, tra donne, bambini e anziani. Vogliamo saperli protetti e al sicuro.

Questa attività come quella dell’Hub in Stazione Centrale sono in gratuità, ovvero rese possibili grazie alla generosità dei nostri donatori. A tutti loro, una volta di più, va il nostro più profondo riconoscimento.

 

SOSTIENI IL NOSTRO INTERVENTO ▶

 

 

 

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividi!

 

 

 

Il nostro sito web utilizza cookie tecnici, analitici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetto” o proseguendo nella navigazione acconsenti al loro utilizzo, secondo quanto previsto dalla nostra Cookie Policy
Per saperne di più, consulta l’Informativa sulla Privacy.