Inciampi di vita. La rinascita di Savina

 

La candelina dei suoi 50 anni Savina l’ha spenta, finalmente, in una casa vera. Da questo inverno vive in uno degli appartamenti in condivisione dove a Milano accogliamo persone che hanno conosciuto la strada o il dormitorio, aiutandole a ripartire con la propria vita.

Leggi tutto...

Io, di nuovo al volante della vita. La storia di Francesco

 

Ventidue anni di servizio come autista per un corriere espresso, e all’alba dei quaranta la disoccupazione. Una doccia fredda, ma Francesco non è tipo da scoraggiarsi. Perso il lavoro, si arrangia come può, consegnando le pizze la sera in motorino. Sopravvive, e gli sembra che il peggio sia passato. Fino alla notte del 2011, quella dell’incidente che segna l’inizio di tutti i suoi guai.

Leggi tutto...

Sono qui per crescere. La storia di Laminou, cuoco di Progetto Arca

 

Da quel giorno la vita di Laminou è cambiata per sempre. E’ una mattina di cinque anni fa, quando i soldati di Gheddafi fanno irruzione nella sua casa e lo derubano di tutto. Nigeriano, Laminou allora aveva 22 anni, risiedeva in Libia da cinque, aveva un lavoro che gli rendeva bene, e sognava di rientrare un giorno nel suo Paese. Non sarà così.

Leggi tutto...

Sabino nel Centro di Accoglienza di via Mambretti

 

Milano, Centro di Accoglienza di via Mambretti. Stanza 12, penultimo letto. E’ dove Sabino ha dormito per quasi un anno. Oggi non vive più qui, ma ci lavora come addetto alle pulizie. Capita, però, che su quel letto vada a sedersi ancora, e allora i ricordi vengono a fargli compagnia. “La 12 è stata una stanza fortunata”, racconta. “Tutti i compagni con cui l’ho condivisa hanno cambiato vita e se ne sono andati, proprio come me”.

Leggi tutto...
 

Questo sito web fa uso di cookie per migliorare la tua esperienza di visita. Proseguendo la navigazione, acconsenti al loro utilizzo.
Per saperne di più, puoi consultare la nostra Cookie Policy