Il rifugio da cui la vita riparte

Letto pulito, doccia calda, servizio gratuito di lavatrice, cure mediche, cena e prima colazione. Ma anche uno sportello di ascolto, aperto ad assecondare il desiderio di cambiamento di ogni persona.

I nostri Centri di accoglienza notturna non sono semplici dormitori, sono luoghi da cui la vita riparte. Qui le persone senza dimora trovano un rifugio temporaneo per dormire al riparo dal freddo e dalle insidie della strada, e tornare a prendersi cura di sé.

Agli ospiti diamo informazioni su come accedere ai servizi del territorio. Li affianchiamo nelle procedure burocratiche per ottenere documenti e permessi e nell’avvio di consulenze legali gratuite. Attraverso colloqui individuali, aiutiamo chi è alla ricerca di un lavoro a preparare il curriculum e nella scelta del corso professionale più adatto.

Oltre ai mesi invernali, durante i quali intensifichiamo i servizi in accordo con i Piani di intervento dei Comuni, l’accoglienza continua a Milano nel Centro di via Mambretti, aperto tutto il giorno e tutto l’anno.

Sempre a Milano è in corso un'esperienza pilota con un piccolo gruppo di persone senza dimora che fino allo scorso inverno dormivano al terminal dell'aeroporto di Linate.

In accordo con SEA, la società che gestisce gli aeroporti milanesi, e nell’ambito del Piano Freddo del Comune, abbiamo avviato il nuovo Centro di accoglienza di via San Marco, nel cuore di Milano. Nato come rifugio per la notte, oggi si avvia a diventare un Centro di reinserimento sociale dove ogni ospite partecipa alla sua gestione con responsabilità.

Attraverso incontri di gruppo e accompagnati da assistenti sociali, educatori e psicologi, i nostri diciotto ospiti sono tornati a riprogettare un futuro lontano dalla strada, in un clima di collaborazione e di reciproca fiducia.

 
 

Foto

NEWS CORRELATE

Da Linate a San Marco per ripartire davvero

Da Linate a San Marco per ripartire davvero

Inciampi di vita. La rinascita di Savina

Inciampi di vita. La rinascita di Savina

Due anni su una panchina, adesso una casa. La storia di Maurizio

Due anni su una panchina, adesso una casa. La storia di Maurizio

Mambretti a colori, gli ospiti dipingono il Centro

Mambretti a colori, gli ospiti dipingono il Centro

Al guardaroba di via Aldini, dove un abito aiuta a ricominciare

Al guardaroba di via Aldini, dove un abito aiuta a ricominciare

Video 3D, il primo aiuto di Progetto Arca a 360 gradi

Video 3D, il primo aiuto di Progetto Arca a 360 gradi

45529, un SMS solidale per aiutare i senzatetto

45529, un SMS solidale per aiutare i senzatetto

L'importante è fare bene i primi tre passi. La storia di Damiano

L'importante è fare bene i primi tre passi. La storia di Damiano

Prev
 

Questo sito web fa uso di cookie per migliorare la tua esperienza di visita. Proseguendo la navigazione, acconsenti al loro utilizzo.
Per saperne di più, puoi consultare la nostra Cookie Policy