Emergenza Freddo, l'assistenza in strada è h24

Attivo il servizio di assistenza in strada avviato da Progetto Arca con Croce Rossa Milano, in convenzione con il Comune. La risposta è garantita 24 ore al giorno.

Attenzione massima per le persone che dormono all’aperto in questi giorni di grande freddo.

L’assistenza in strada è garantita 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, grazie al nuovo servizio congiunto tra Comitato milanese di Croce Rossa e Fondazione Progetto Arca, in convenzione con il Comune di Milano.

Una Centrale operativa, attiva giorno e notte, raccoglie le segnalazioni dei cittadini (il numero unico da chiamare è 02.8844.7646), gestisce le emergenze che necessitano interventi d’urgenza e coordina le Unità di strada che si muovono sul territorio per portare cibo, bevande calde e coperte e per provare a convincere gli irriducibili ad accettare un ricovero nei dormitori della città (2.700 i posti letto messi a disposizione dal Comune di Milano).

Il coordinamento di tutte le 19 Unità mobili avviene attraverso l’utilizzo della piattaforma informatica TUTTIXTE messa a disposizione da Progetto Arca per registrare i dati delle segnalazioni, l’esito degli interventi e ogni informazione utile al lavoro di operatori e volontari.

Previsto da quest’anno, per la prima volta, anche un rifugio notturno presso il Centro di via Aldini: si tratta di 10 posti per senzatetto, individuati dalle Unità di strada e convinti ad accettare il ricovero, che possono trascorrere qui la notte prima di essere trasferiti in una struttura ordinaria di prima accoglienza.

Anche a Roma, seconda città italiana dopo Milano per numero di senzatetto, Progetto Arca ha attivato una rete di risorse per rendere più efficaci gli interventi di soccorso. Grazie alla collaborazione con altre due associazioni esperte nell’assistenza di persone senzatetto, Orme onlus e RomAmor, le Unità mobili di strada coprono le aree di maggiore presenza di senza dimora, in particolare il territorio compreso tra Stazione Ostiense, Tuscolana e San Pietro.
Ogni sera i volontari percorrono una zona specifica distribuendo pasti ma anche coperte, kit igienici e abiti, anche su richiesta.

 

 

 

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividi!

 

 

 

Per migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito web utilizza cookie, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione, acconsenti al loro utilizzo.
Per saperne di più, consulta la nostra Cookie Policy